venerdì 13 aprile 2018

13 APRILE 2018

GUYANA FRANCESE PARTE 3

Storia P 1

Le prime tracce di presenza umana in Guiana francese risalgono all'incirca al VI millennio a.C. e consistono in alcune pitture rupestri e vasellame, appartenute a popoli vicini alle attuali tribù dei Wajãpi e degli Emerillon: alle stesse genti è ascrivibile l'inizio del processo di creazione delle aree fertili cosiddette di Terra preta, tipiche del bacino amazzonico, al fine di aumentare la produttività del terreno e quindi la densità abitativa.
Verso il III secolo, per motivi ancora poco chiari, si assiste a una migrazione da sud e da ovest di genti di lingua arawak (antenati degli attuali Arawak e Palikur), che s'insediano lungo la fascia costiera scacciandone le popolazioni residenti, di lingua tupi-guaraní. Essi vengono a loro volta ricacciati verso l'interno dall'arrivo di popolazioni di lingua caribe (antenati degli attuali Caribe, Wayana e Galibi) verso la fine dell'VIII secolo: ultimamente, in base a ritrovamenti archeologici e resoconti storici, si è ipotizzato che il processo di migrazione delle genti di etnia Caribe in Guyana possa essere avvenuto molto più recentemente o almeno possa essere durato molto più a lungo di quanto si pensasse, in quanto ancora nel XVI e fino al 1720 i portoghesi attestano la presenza di tribù di etnia Wayana e Wayampi lungo il rio Xingu e nel nord dell'Amazzonia. Probabilmente, la migrazione di questi popoli verso nord è stata una scelta dettata dall'espansione coloniale verso l'interno dell'Amazzonia, col carico di malattie ed armi sconosciute agli indigeni che essa portava.

Negrita - Brucerò per Te